Opere di arte contemporanea della collezione Valsecchi (1970-2015)

Sabato 13 aprile, alle ore 11, Claudio Gulli presenta le opere di arte contemporanea della collezione Valsecchi, da pochi giorni al piano terreno di Palazzo Butera. Si partirà dalle ricerche degli artisti dei primi anni Settanta, spesso esposte nella galleria di Massimo Valsecchi di via Santa Marta a Milano. Nella cavallerizza del Palazzo, in un allestimento temporaneo, i lavori di Anne e Patrick Poirier e di Claudio Costa dialogano con Berlin Wall di Tom Phillips (1973) e con End di Eugenio Ferretti (2015). Nella sala della radice, i Quattro Elementi di Claudio Costa sono ispirati alle tecniche africane, in un'esplorazione che ha portato l'artista a inventariare le culture. Il canale rivestito di maioliche, dove si è inserita la radice, è ora idealmente collegato con un'opera dei Poirier, Lacrima. Le opere di David Tremlett, nella sala della passerella, giocano con le forme astratte di Claudio Costa e con le nuove architetture progettate tra il 2017 e il 2018 dall'architetto Giovanni Cappelletti e dall'ingegnere Marco Giammona, interamente realizzate da maestranze siciliane. La visita si concluderà parlando di un'opera di Elisabeth Scherrfig, artista tedesca che disegna a carboncino cumuli di rovine architettoniche. 

Il percorso comprende anche i due allestimenti temporanei, dedicati alle “Città del Principe” e a “Vita a Palazzo”, i lavori di Anne e Patrick Poirier e di David Tremlett, realizzati per il piano nobile di Palazzo Butera, e le opere di arte antica inserite nei saloni affrescati da Martorana e Fumagalli.

La visita durerà due ore.

Biglietto: 7,50 euro